Ben 12 le squadre al via della stagione ad Imola

Ben 12 le squadre al via della stagione ad Imola

Occhi puntati sui campioni della One Racing, ma la concorrenza è agguerrita

Sarà il tracciato di Imola, questo fine settimana (15 e 16 maggio), ad ospitare il primo dei sei doppi appuntamenti del Challenge Formula Renault 2.0. La serie tricolore, pur avendo cambiato “format” all’insegna di una riduzione dei costi (leggasi tra l’altro le iscrizioni al campionato ribassate a 7000 euro e comprensive anche della tassa di partecipazione ai singoli eventi e del kit di sicurezza per la ritenzione delle ruote in osservanza alla nuova normativa), continuerà anche quest’anno a proporre uno schieramento interessante. Ben 12 saranno infatti le squadre al via del campionato, con una media elevatissima di piloti giovani. Tra queste è confermata la presenza della One Racing, la formazione di Fabiano Belletti impegnata anche nella serie Eurocup e che nel 2009 ha portato a casa il titolo con Daniel Mancinelli. Con i colori del team laziale, sul circuito del Santerno farà il proprio debutto Edolo Ghirelli. Due le monoposto della CO2 Motorsport, che punta su Claudio Castiglioni e Federico Vecchi, gestendo l’aspetto tecnico della Brixia Autosport, al via con il figlio d’arte Andrea Baiguera. Una vettura anche per la CG Motorsport, con l’ex kartista Francesco Antonucci, e per la Scuderia Antonino, come lo scorso anno ai nastri di partenza con Antonino Pellegrino. Assente dal 2007, quello del team Viola Formula Racing sarà un ritorno a tutti gli effetti nella categoria nazionale riservata alle Tatuus 2 Litri, per l’occasione con il 21enne Federico Gibbin (in passato protagonista nel campionato elvetico) ed il suo coetaneo Francesco Frisone. Massimo impegno per il Team Torino Motorsport, che schiererà ben quattro vetture affidandole al 17enne Patrick Gobbo, Enrico Pison (di un anno più anziano), l’altro giovane ma esperto Andrea Cecchellero ed Ettore Bassi (nella foto). L’attore televisivo, che in precedenza si era già cimentato prevalentemente nelle salite, farà il suo esordio assoluto al volante di una monoposto e sarà presente a tutti gli appuntamenti del calendario. Una presenza d’eccezione, come in un certo senso quella di Laura Polidori, unica donna finora al via con il team LP Motorsport Competition. Altro nome di riguardo è quello del Team Dynamic Engineering di Salvatore De Vito, che nel 2004 ha conquistato il titolo italiano e quello spagnolo della Formula Renault 1600 e che si è accordato con l’anconetano Christian Mancinelli, 17 anni anche lui, con il cognome (ma non la parentela) del campione uscente. La novità assoluta è rappresentata dalla GSK Motorsport, in arrivo direttamente dal karting con il 21enne “rookie” ed ex centauro (ha militato nella Superstock 1000) Antonio D’Avilla. Dalla slovenia arriva invece l’AK Plamtex Sport, con Jaka Marinšek e Habjan Matevz. L’ultima in ordine di tempo ad avere dato la propria adesione è stata la Linerace Technology, con cui correrà l’umbro Damiano Manni. Uno schieramento pertanto in salita, che potrebbe presto arricchirsi di altri nomi, come quello della PSR Motorsport, già nella lista dei nuovi arrivi. Si comincerà pertanto a fare sul serio fin da venerdì, con un turno unico di prove libere di un’ora in programma a partire dalle ore 17.05. Sabato la sessione di qualifica di 30' avrà inizio alle ore 9, mentre gara 1 (sempre della durata di mezzora) partirà alle 16.45. Domenica il via di gara 2, che vedrà invertite le prime sei posizioni del precedente ordine d’arrivo, verrà dato alle 14.45.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula Renault
Articolo di tipo Ultime notizie