Vettel: "Questa Formula 1 rischia di perdere le sue radici!"

Sebastian Vettel avverte in una intervista sul proprio sito che la F.1 è a rischio per le sue regole che sono eccessivamente complesse e allontanano il grande pubblico che non le capisce.

Sebastian Vettel sul suo sito ha lanciato un avvertimento: la Formula 1 è a rischio perché sta perdendo interesse presso il grande pubblico perché ci sono regole troppo complesse.

Anche se sono molti a sperare che la Ferrari sia in grado di fare un passo avanti per rendere il campionato 2016 più eccitante, il pilota tedesco avverte che la F.1 sta andando nella direzione sbagliata. Sebastian, infatti, ritiene che il ruolo del pilota non debba essere offuscato da troppe norme astruse.

"In breve, credo che l’aspetto sportivo dovrebbe tornare sotto i riflettori più di quello tecnico, in modo da scoprire chi sia il pilota più veloce".

"Attualmente la monoposto ha un ruolo importante, come è anche stato in passato. Ma non ci si può perdere con regole che sono troppo astruse da capire”.

"Il pubblico deve essere in grado di identificarci con le nostre monoposto. Al momento, invece, la F.1 è troppo complessa e poi manca il suono dei motori".

Il dominio Mercedes è solo un fattore

Vettel pensa che il predominio della Mercedes da quando è entrato in vigore il regolamento delle power unit non ha aiutato a conquistare nuovi appassionati, ma ha anche ammesso sinceramente che non è l’unico fattore che ha prodotto un calo di interesse…

"La supremazia della Mercedes negli ultimi due anni ha portato via un sacco di entusiasmo dai tifosi", ha detto. "Anche perché le nuove regole si concentrano troppo sui dettagli”.

"Dobbiamo stare attenti a non perdere il senso delle corse automobilistiche: mi auguro che le macchine del futuro possano essere più alla loro portata della comprensione della gente".

Possibilità di lottare per il mondiale

Anche se Sebastian è atteso fra i grandi protagonisti nella sfida per il titolo, il tedesco non vuole fare previsioni in vista della nuova stagione…

"Non è un segreto che non siamo ancora lì dove vorremmo essere, perché ci sono cose che dobbiamo ancora migliorare”.

Alla domanda su quali sono le carenze ha detto: "C’è una somma di molti fattori. Sapevamo che il nostro pacchetto non era abbastanza forte per chiudere il gap dalla Mercedes o per superarla, ma ci stiamo lavorando e siamo sulla strada giusta…".

La Ferrari sarà l’ultima squadra

Vettel ha lasciato intendere che la Ferrari potrebbe essere la sua ultima squadra di F.1, e esclude qualsiasi possibilità che posa andare alla Mercedes in futuro per creare una super squadra super tedesca. "Sto bene dove sono e non cerco altre opzioni”.

Quando gli è stato chiesto se la Ferrari sarà l’ultima sua squadra, ha detto: "Potrebbe essere, io sono quel tipo di persona che non abbandona la nave dopo un solo anno. Non ho mai fatto una cosa del genere prima, in nessun aspetto della mia vita".

"Sono felice dove mi trovo in questo momento. Con il Cavallino abbiamo un obiettivo comune da raggiungere insieme. La Ferrari per me è speciale. E proprio come un bambino piccolo ho sognato di essere un pilota della Rossa anche in futuro".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Sebastian Vettel
Team Ferrari
Articolo di tipo Ultime notizie