Regole 2017: il futuro è nel segno della proposta McLaren

Domani a Ginevra si riunirà la Commission F1 che recepirà l'idea della McLaren di aumentare il carico aerodinamico nel 2017 del 25%, mentre è stata bocciata la proposta Red Bull giudicata troppo estrema.

Mentre la Formula 1 del presente è in pista sul circuito di Barcellona, quella del futuro prenderà forma in un meeting programmato domani a Ginevra. Il presidente della FIA, Jean Todt, non ha potuto evitare la coincidenza con le prove spagnole, visto il poco tempo a disposizione per definire le linee guida del regolamento tecnico che entrerà in vigore dal 2017.

In quella che dovrebbe essere l’ultima riunione della Commissione F1 prima dell’approvazione definitiva del regolamento del Consiglio Mondiale FIA (previsto nei primi giorni di Marzo) saranno prese le decisioni definitive dopo le numerose proposte arrivate dai team.

Dalle informazioni raccolte nel paddock di Barcellona a prevalere sarà il progetto presentato dalla McLaren, che rispetto alla configurazione attuale delle monoposto prevede un aumento del 25% del carico aerodinamico.

Accantonata l'idea Red Bull

È stata accantonata la proposta della Red Bull, ritenuta più estrema poiché prevedeva un incremento più consistente della downforce. Una volta ottenuta l’approvazione dalla Commissione Formula 1, il nuovo regolamento sarà formalmente approvato dal Consiglio Mondiale della FIA.

A quel punto per le squadre sarà possibile iniziare a lavorare sui nuovi progetti. Anche per la Pirelli ci sarà una notevole mole di lavoro da affrontare per definire una nuova generazione di pneumatici chiamata a gestire il notevole aumento di carico aerodinamico.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento Barcellona, test di febbraio
Sub-evento Lunedì
Circuito Circuit de Barcelona-Catalunya
Team McLaren
Articolo di tipo Ultime notizie