Piloti F.1: ecco i Paperoni del 2016

Alonso è il pilota con lo stipendio “fisso” più elevato. Ma con i bonus Vettel e Hamilton possono scavalcarlo

Le monoposto 2016 non hanno ancora percorso il loro primo chilometro, ma c’è chi ha già le idee chiare in una classifica che per i piloti è seconda solo a quella del Mondiale. Stiamo parlando della consueta graduatoria dei paperoni del volante, che seppur ridimensionata rispetto ad una decina di anni fa, distribuirà complessivamente nel 2016 circa 180 milioni di euro.

Cifra folle? Forse, ma dipende dai punti di vista. Gli introiti totali della griglia di partenza equivalgono la somma dei guadagni dei primi tre calciatori al mondo, o dei 6 deejay più famosi. Ma non raggiungono quelli del pugile Floyd Mayweather, leader dalla classifica degli sportivi più pagati con ben 275 milioni di euro.

I soliti ben informati attribuiscono lo stipendio più alto del 2016 a Fernando Alonso, ma nel caso del pilota spagnolo si tratta di un ricavo “tutto incluso”, ovvero senza premi di risultato. Che Alonso avesse già le idee chiare sulle performance della McLaren quando a fine 2014 firmò il contratto? In ogni caso la scelta si è rivelata azzeccata.

E lo stesso si può dire per quanto riguarda Sebastian Vettel, che allo stipendio base avrebbe aggiunto già nel 2015 una lista di bonus in grado di portarlo al vertice della classifica dei “paperoni” con circa 40 milioni di euro. Cifra sfiorata lo scorso anno anche da Lewis Hamilton, grazie alla conquista del titolo Mondiale. Ma gli introiti complessivi del pilota Mercedes sarebbero stati leggermente più bassi rispetto a quelli di Vettel.

Dietro Nico Rosberg, primo sotto il podio, c’è la coppia di veterani Button-Raikkonen. Nonostante la riduzione degli ingaggi concordata al momento del rinnovo contrattuale per il 2016, restano comunque tra i piloti più pagati del paddock. Nel caso del finlandese sarebbe prevista anche una corposa parte di bonus legata alle performance, cifra che la Ferrari sarebbe molto probabilmente ben felice di pagare.

Nel 2016 ha triplicato il suo stipendio Valtteri Bottas, entrando nella top-10, ed anche Romain Grosjean ha fatto un netto passo in avanti rispetto allo scorso anno grazie ad un buon contratto negoziato con il team Haas. Curiosa la differenza di stipendio tra i due compagni di squadra della Toro Rosso. Il motivo è dovuto al contratto di pluriennale di Max Verstappen, firmato non con il team italiano ma con la Red Bull Racing nell’estate del 2014.

Stima degli stipendi 2016 dei piloti iscritti al Mondiale di Formula 1:
Fernando Alonso - 36.500.000 (inclusi bonus)
Lewis Hamilton - 28.500.000
Sebastian Vettel - 27.500.000
Nico Rosberg - 16.800.000
Jenson Button - 10.600.000
Kimi Raikkonen - 6.400.000
Daniel Ricciardo - 5.000.000
Felipe Massa - 4.000.000
Nico Hulkenberg - 3.600.000
Valtteri Bottas - 3.000.000
Romain Grosjean - 2.900.000
Sergio Perez - 2.900.000
Pastor Maldonado - 2.900.000
Daniil Kvyat - 680.000
Max Verstappen - 450.000 (contratto Red Bull)
Carlos Sainz - 340.000
Felipe Nasr - 170,000
Marcus Ericsson - 170.000

 

di Roberto Chinchero

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso , Lewis Hamilton , Sebastian Vettel
Team McLaren , Mercedes , Ferrari
Articolo di tipo Curiosità