La spunta Lewis Hamilton nella doppietta McLaren

La spunta Lewis Hamilton nella doppietta McLaren

Fratelli-coltelli in RedBull: incidente tra Vettel e Webber

Grande doppietta per la McLaren e prima vittoria dopo un lungo digiuno per Lewis Hamilton, capace di resistere a un grande ritorno nelle fasi finali del suo compagno Jenson Button. Una battaglia che poteva essere davvero eccitante, ma che probabilmente è stata “raffreddata” dal muretto inglese, preoccupato per una possibile collusione tra i due anche alla luce di quanto era successo pochi giri prima tra i due della Red Bull che erano al comando con un margine risicatissimo su i due della McLaren. In quel momento Vettel, che era in seconda posizione, ha infilato Webber, poi ha cambiato leggermente traiettoria rendendo lo scontro inevitabile. Vettel ha distrutto la sua auto mentre Webber è riuscito a ripartire, ma con gara compromessa e ben gli è andata che è riuscito a concludere al terzo posto. La gara poteva essere molto noiosa, invece ci sono stati diversi sorpassi (anche nelle retrovie) e un momento di altissima guida si è visto quando Button ha tentato il sorpasso su Hamilton riuscendo nell’impresa, poi Lewis ha a sua volta operato un attacco riuscito su Button con i due che si sono anche leggermente toccati. Poteva diventare un finale infuocato, ma dai box è arrivato un forte segnale a mantenere le posizioni perché la doppietta era troppo appetitosa per il campionato Costruttori. Il quarto posto finale di Schumacher, di poco davanti a Rosberg, conferma il trend delle ultime gare dove, in pista, per tre volte il vecchio leone ha tenuto dietro l’arrembante allievo. Però va notato che il passo di gara delle Mercedes non è ancora all’altezza dei primi, là dove la McLaren ha trovato la stessa competitività della Red Bull. Bene una volta di più le Renault, con Kubica sesto e Petrov finito molto indietro solo negli ultimi giri per un contatto con Alonso mentre lo spagnolo coronava l’ennesimo tentativo di sorpasso, ma la gara delle Rosse è stata nel complesso molto deludente. Massa, sulla sua pista preferita, ha fatto una volta di più meglio di Alonso, ma di poco e non in maniera da soddisfare le attese degli appassionati della Ferrari. La gara in sintesi Di Grassi non si schiera, la sua auto è nel garage con problemi tecnici (sostituiscono il motore) e tenta di partire dai box se riescono a sistemargli la vettura, cosa che riesce in extremis Al via Vettel supera Hamilton, ma viene subito risuperato. Lo stesso avviene con Schumacher che salta Button ma a fine giro si riprende la posizione. 2 giro Button ai box con la gomma posteriore destra ko per un probabile urto al via 3 giro Primo serio assalto di Hamilton a Webber, ma l’australiano resiste con autorevolezza 11 giro Ai box Kobayashi e Barrichello per il cambio gomme 12 giro Alonso ai box per mettere le gomme dure 13 giro Petrov, Sutil e De la Rosa ai box. Hamilton pressa con forza Webber. 14 giro Kubica e Massa ai box. Entra anche Liuzzi 15 giro Vettel e Schumacher ai box. Entra anche Alguersuari 16 giro Rientrano Webber e Hamilton e Rosberg. Button ne approfitta per segnare il giro più veloce. Hamilton perde un po’ di tempo ed esce dietro a Vettel! 18 giro Rientra Button ed esce in quarta posizione, dietro Hamilton che a fine giro attacca con violenza Vettel che però non cede la posizione 25 giro Ai piloti viene comunicato via radio che nel giro di pochi minuti potrebbe cadere uno scroscio d’acqua. 29 giro A questo punto la classifica vede davanti uno attaccato all’altro Webber, Vettel, Hamilton e Button poi, a 25” Schumacher, quindi a 3” un gruppo in fila con Rosberg, Kubica, Massa, Petrov e Alonso 30 giro Hulkenberg, che era caduto in fondo risale in 16, posizione superando il compagno di squadra Barrichello 35 giro Si ritira Trulli, fermo a lato pista 37 giro Prime goccioline sulla pista, ma non sembrano ancora preoccupare 40 giro Vettel tenta il sorpasso su Webber e i due si scontrano. Vettel si ritira con la gomma posteriore bucata mentre Webber finisce fuori pista. Passano in testa Hamilton seguito da Button. Webber continua ma ha l’auto seriamente danneggiata. 42 giro Piove leggermente 43 giro Webber rientra e sostituisce il musetto e rientra in terza posizione 46 giro Continua a spiovigginare, ma non influisce molto sui tempi. Davanti comunque Hamilton è visibilmente più lento di Button (ha perso 1”5 negli ultimi 3 giri). Dai box gli hanno comunque comunicato di risparmiare benzina e questo potrebbe essere il motivo 47 giro Ai box si ritira Senna 49 giro Button sorpassa Button poi è Hamilton che risorpassa, forse tra i due c’è anche un contatto. Duello spettacolare poi i due si distanziano nettamente, probabilmente per ordini di scuderia 50 giro Sutil passa Kobayashi per la decima posizione 53 giro Alonso tenta una staccata su Petrov, ma il russo non cade in errore 54 giro Alonso ritenta, i due si toccano e Petrov affloscia l’anteriore destra che nell’urto si è stallonata 55 giro Si ritira Chandhock, anche lui fermo al box con la HRT 56 giro Petrov raggiunge il box per cambiare la ruota, ma ormai la sua corsa è gettata via 58 giro E’ doppietta McLaren con Hamilton e Button. Seguono staccatissimi Webber, Schumacher, Rosberg, Kubica, Massa e Alonso. Petrov si ...consola con il giro più veloce in gara. Formula 1, Istanbul, 30/05/2010 Classifica finale gara 1. Hamilton (McLaren-Mercedes), 58 giri in 1h28'47"620 2. Button (McLaren-Mercedes) a 2"645 3. Webber (Red Bull-Renault) a 24"285 4. Schumacher (Mercedes) a 31"110 5. Rosberg (Mercedes) a 32"266 6. Kubica (Renault) a 32"824 7. Massa (Ferrari) a 36"635 8. Alonso (Ferrari) a 46"544 9. Sutil (Force India-Mercedes) a 49"029 10. Kobayashi (Sauber-Ferrari) a 1'05"650 11. De la Rosa (Sauber-Ferrari) a 1'05"944 12. Alguersuari (Toro Rosso-Ferrari) a 1'07"800 13. Liuzzi (Force India-Mercedes) a 1 giro 14. Barrichello (Williams-Cosworth) a 1 giro 15. Petrov (Renault) a 1 giro 16. Buemi (Toro Rosso-Ferrari) a 1 giro 17. Hulkenberg (Williams-Cosworth) a 1 giro 18. Glock (Virgin-Cosworth) a 2 giri 19. Di Grassi (Virgin-Cosworth) a 3 giri Giro più veloce: Petrov in 1'29"165 Il campionato piloti dopo 7 gare: 1. Webber 93 punti; 2. Button 88; 3. Hamilton 84; 4. Alonso 79; 5. Vettel 78; 6. Massa e Kubica 67; 8. Rosberg 66; 9. Schumacher 34; 10. Sutil 22; 11. Liuzzi 10; 12. Barrichello 7; 13. Petrov 6; 14. Alguersuari 3; 15. Hulkenberg, Buemi e Kobayashi 1. Il campionato costruttori dopo 7 gare: 1. McLaren-Mercedes 172 punti; 2. Red Bull-Renault 171; 3. Ferrari 146; 4. Mercedes 100; 5. Renault 73 ; 6. Force India-Mercedes 32; 7. Williams-Cosworth 8; 8. Toro Rosso-Ferrari 4; 9. Sauber-Ferrari 1.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Lewis Hamilton
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag spy foto