Toro Rosso: chiuso il rapporto con Furbatto!

Toro Rosso: chiuso il rapporto con Furbatto!

Il capo progettista della STR9 non fa più parte del team di Faenza. Si crea una base tecnica in Gran Bretagna?

Un fulmine a ciel sereno: la Toro Rosso ha chiuso la sua collaborazione con Luca Furbatto. Ieri i i vertici della squadra di Faenza hanno ufficializzato la fine del rapporto di lavoro con il capo progettista della STR9 con la motivazione che non rientra più nei piani del team. James Key, direttore tecnico, sta riorganizzando la struttura di Faenza e, stando alle indiscrezioni che arrivano dalla Gran Bretagna, vuole dare un diverso assetto al reparto che ha già un'antenna tecnologica a Bicester dove ha sede la galleria del vento del team e il gruppo degli aerodinamici. L'idea è di implementare l'antenna tecnologica inglese per quanto attiene la definizione delle idee sulla monoposto, lasciando in Italia la progettazione e la costruzione delle macchine. E, probabilmente, su questi temi ci può essere stata una spaccatura di visione fra James Key e Luca Furbatto che non ha nemmeno avuto la possibilità di vedere qual è il potenziale della vettura che ha curato, visto che i problemi alla power - unit Renault avevano limitato la possibilità di girare con regolarità nei quattro giorni di test a Jerez. Nell'intervista esclusiva di Franz Tost che abbiamo pubblicato ieri il team principal aveva delineato un cambiamento di scenario: "James Key sta lavorando in un modo diverso. Non è una persona che fa chiacchiere, non è espansivo. Certo è di poche parole, ma ha buone idee, ottime strategie e sta lavorando ad una migliore integrazione fra i reparti. Key ha una visione chiara dei nostri obiettivi e sta riorganizzando la struttura secondo gli schemi della F.1 moderna con un cambiamento graduale ma profondo che non si fa in un giorno e necessita del suo tempo. Per James non è stato facile venire a Faenza in una squadra italiana, ma sono sicuro che sia una risorsa importante…”. Parole profetiche pronunciate la scorsa settimana, che adesso assumono un significato molto chiaro: il think tank della Toro Rosso avrà base in Gran Bretagna, mentre le cinque aree produttive (una sta per essere cominciata in questi giorni) resteranno a Faenza. A sentire le chiacchiere inglesi è atteso l'arrivo di un tecnico della Lotus a capo della progettazione. Luca Furbatto, invece, dovrà rispettare un lungo periodo di gardening prima di tornare attivo nel paddock: l'ex McLaren è molto stimato nel Circus per cui non dovrebbe restare in vacanza troppo a lungo...
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Daniil Kvyat
Articolo di tipo Ultime notizie