Webber beffa Kubica: la pole di Monaco è sua

Webber beffa Kubica: la pole di Monaco è sua

La Red Bull rimane l'unica vettura ad aver conquistato la partenza al palo nel 2010

Chi pensava che ieri le Red Bull si fossero solamente nascoste aveva regione: quando infatti la pole sembra destinata alla Renault di Robert Kubica, è arrivata la zampata di Mark Webber, che ha messo al palo la RB6 anche a Monaco. Per la monoposto della bibite energetica si tratta della sesta pole stagionale, la terza per il pilota australiano, che è stato l'unico in grado di infrangere la barriera del minuto e 14 secondi, rifilando tre decimi proprio a Kubica, che comunque è stato la grande rivelazione di giornata e domani potrà sicuramente dire la sua anche nella caccia alla vittoria. Anche Sebastian Vettel ha partecipato alla risalita finale della Red Bull, conquistando la terza piazza proprio sotto alla bandiera a scacchi, dopo aver commesso un piccolo errore nel penultimo passaggio. Quarto tempo per la Ferrari di Felipe Massa, da cui forse ci si aspettava qualcosa in più dopo le buone prestazioni della Q1 e della Q2. Bisogna sperare poi che la direzione gara non decida di prendere dei provvedimenti nei confronti della Ferrari del brasiliano, che ha ostacolato il leader del mondiale Jenson Button, solo ottavo, in uno dei suoi tentativi. Solo quinto Lewis Hamilton, con una McLaren che è dall'inizio del weekend che pare patire il toboga monegasco. Seguono le due Mercedes Gp di Nico Rosberg e Michael Schumacher, con il figlio d'arte che è tornato davanti al compagno di squadra sfruttando la vettura a passo corto. La sua Q3 però ha un pò deluso se si pensa che aveva chiuso la Q2 al comando. Detto di Button in ottava posizione, la top ten è chiusa da Rubens Barrichello e da un ottimo Vitantonio Liuzzi, che per la prima volta in stagione si è messo dietro il compagno di squadra Adrian Sutil. Da segnalare che, nonostante tutti i timori della vigilia, si sono visti veramente pochi problemi a livello di traffico ed anche di incidenti: l'unico infatti ha avuto per protagonista Vitaly Petrov, finito contro le barriere alla Sainte Devote nella Q2. Non bisogna dimenticare poi che domani Fernando Alonso prenderà il via in coda al gruppo, non avendo preso parte alle qualifiche per l'incidente di cui si è reso protagonista nell'ultima sessione di prove libere, che ha reso il telaio della sua Ferrari irriparabile in tempo per le prove ufficiali. FORMULA 1, Montecarlo, 15/05/2010 Prove ufficiali 1. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'13"826 2. Robert Kubica - Renault - 1'14"120 3. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'14"227 4. Felipe Massa - Ferrari - 1'14"283 5. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'14"432 6. Nico Rosberg - Mercedes - 1'14"544 7. Michael Schumacher - Mercedes - 1'14"590 8. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'14"637 9. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - 1'14"901 10. Vitantonio Liuzzi - Force India-Mercedes - 1'15"170 Eliminati al termine della Q2: 11. Nico Hulkenberg - Williams-Cosworth - 1'15"317 12. Adrian Sutil - Force India-Mercedes - 1'15"318 13. Sebastien Buemi - Toro Rosso-Ferrari - 1'15"413 14. Vitaly Petrov - Renault - 1'15"576 15. Pedro de la Rosa - Sauber-Ferrari - 1'15"692 16. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'15"992 17. Jaime Alguersuari - Toro Rosso-Ferrari - 1'16"176 Eliminati al termine della Q1: 18. Heikki Kovalainen - Lotus-Cosworth - 1'17"094 19. Jarno Trulli - Lotus-Cosworth - 1'17"134 20. Timo Glock - Virgin-Cosworth - 1'17"377 21. Lucas di Grassi - Virgin-Cosworth - 1'17"864 22. Bruno Senna - HRT-Cosworth - 1'18"509 23. Karun Chandhok - HRT-Cosworth - 1'19"559 24. Fernando Alonso - Ferrari - senza tempo

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Mark Webber
Articolo di tipo Ultime notizie