F1: acuto di Kobayashi a Jerez

F1: acuto di Kobayashi a Jerez

Il giapponese svetta nel secondo giorno di test, Alonso e Schumi lavorano col pieno

Con un acuto arrivato proprio a pochi istanti dalla bandiera a scacchi, Kamui Kobayashi ha realizzato a sorpresa il miglior tempo della seconda giornata di test collettivi di Formula 1 a Jerez de la Frontera. Il pilota della BMW Sauber è stato l'unico in grado di scendere sotto il muro del minuto e venti secondi, facendo segnare un tempo di 1'19”950, che gli ha permesso di scavalcare Sebastien Buemi, che anche oggi si è confermato velocissimo. Lo svizzero della Toro Rosso infatti è stato in prima posizione per buona parte della giornata, ma è probabile che la scuderia di Faenza stia lavorando molto sulle prestazioni pure della STR5. Alle spalle di Buemi si è inserito un Jenson Button parso finalmente a suo agio sulla McLaren MP4-25: il campione del mondo in carica ha faticato parecchio nei suoi primi due giorni di lavoro con la squadra di Woking, ma oggi è finalmente riuscito a sfoderare una prestazione interessante, anche se ha terminato anzitempo il suo lavoro rimanendo fermo lungo il tracciato e costringendo all'esposizione della bandiera rossa. Nonostante un problema idraulico, che lo ha tenuto a lungo fermo ai box, anche Nico Hulkenberg è riuscito a piazzarsi nuovemente nelle primissime posizione, conquistando il quarto tempo di giornata, davanti ad un ottimo Vitantonio Liuzzi. Sorprende infatti l'ottimo livello di competitività che la Force India è riuscita a trovare per la VJM03 dopo appena due giorni di lavoro. In sesta e settima posizione troviamo due dei protagonisti più attesi della stagione 2010, cioè Michael Schumacher e Fernando Alonso, che si sono entrambi concentrati sulle simulazioni di gara. Il tedesco ha completato un long run di 35 giri consecutivi, mentre lo spagnolo, che a fine giornata è stato il pilota con più chilometri all'attivo, ne ha fatto addirittura uno di 48 giri. La notizia più interessante per la Ferrari però è l'ottimo passo mostrato dalla F10, visto che nelle ultime tornate di questo stint Alonso ha girato sul piede dell'1'21”, mentre la Mercedes Gp sembrava plafonata sull'1'23”. Ottavo tempo per Robert Kubica, che ha rilevato a sorpresa il compagno Vitaly Petrov. Oggi sarebbe toccato al pilota russo scendere in pista, ma visto che per domani e per sabato è prevista pioggia , gli uomini della Renault hanno preferito lavorare sullo sviluppo della vettura con il più esperto Kubica, sfruttando quello che forse sarà l'unico giorno di sole di questi test nel sud della Spagna. Chiudono la classifica la Red Bull di Mark Webber e la Virgin di Timo Glock. Il team della bibita energetica sembra aver risolto i problemi di ieri, ma ha dato l'impressione di voler un po' nascondere il suo potenziale, lavorando molto con il serbatoio pieno. Per la squadra esordiente invece è stata una giornata disastrosa: dopo appena 11 giri infatti Glock ha perso l'alettone anteriore e quindi il direttore tecnico Nick Wirth ha preferito fermare la vettura per effettuare gli accertamenti del caso, ma anche perchè il team non disponeva dei ricambi necessari per la riparazione. Di seguito i tempi della seconda giornata di test: 1. Kamui Kobayashi – BMW Sauber-Ferrari – 1'19”950 – 103 giri 2. Sebastien Buemi – Toro Rosso-Ferrari – 1'20”026 – 121 3. Jenson Button – McLaren-Mercedes – 1'20”618 – 83 4. Nico Hulkenberg – Williams-Cosworth – 1'20”629 – 67 5. Vitantonio Liuzzi – Force India-Mercedes – 1'20”754 – 80 6. Michael Schumacher – Mercedes Gp – 1'21”083 – 124 7. Fernando Alonso – Ferrari – 1'21”424 – 129 8. Robert Kubica – Renault – 1'22”003 – 103 9. Mark Webber – Red Bull-Renault – 1'22”043 – 99 10. Timo Glock – Virgin-Cosworth – 1'29”964 – 11

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Kamui Kobayashi
Articolo di tipo Ultime notizie