F1: Force India VJM03-Mercedes

F1: Force India VJM03-Mercedes

Mallya: “Puntiamo a più podi e a più punti del 2009”

Domani scattano i test collettivi di Formula 1 a Jerez De La Frontera, ma in attesa di scendere in pista la Force India ha svelato al mondo le prime immagini della VJM03, la vettura con cui tenterà di ripetere le belle imprese della passata stagione. Nel 2009 infatti la squadra di Vijay Mallya si è tolta delle belle soddisfazioni, soprattutto nella seconda parte della stagione, quando Giancarlo Fisichella ha conquistato la pole position ed il secondo gradino del podio a Spa-Francorchamps, oppure quando Adrian Sutil è scattato in prima fila a Monza. Ultimamente addirittura nell'ambiente si era sparsa la voce che il magnate indiano non disponesse del budget per proseguire l'attività, ma la presentazione di questa mattina è più che un indizio della sua volontà di continuare, soprattutto con la voglia di proseguire la crescita costante del team. “Il nostro obiettivo è di continuare il percorso di crescita che abbiamo iniziato nella seconda parte del 2009, che dico orgogliosamente che è stato un anno eccezionale per noi” ha spiegato infatti Mallya. “Le statistiche parlano chiaro: un podio, una pole position, un giro veloce ed un totale di 13 punti. Tanta roba per una squadra come la nostra. Abbiamo imparato dalle nostre esperienze e ci siamo costantemente migliorati, sfruttando al meglio le risorse a disposizione. Tra un anno spero di poter essere qui a parlare di ancora più punti e più podi. Sono fiducioso che possiamo riuscirci”. Come si può notare dalle prime immagini, la VJM03 presenta molte caratteristiche simili a quelle delle monoposto della concorrenza. Sul cofano motore è presente infatti una pinna che arriva fino all'ala posteriore in stile McLaren e Sauber. Il muso è piuttosto alto, ma in questo non c'è stata un'evoluzione troppo radicale, visto che già quello della VJM02 era uno dei più alti del lotto nella passata stagione. Per gli specchietti è stata utilizzata una soluzione simile a quella della Ferrari: i retrovisori sono montati infatti sul deviatore di flusso alloggiato di fianco alle pance, che però presentano delle prese d'aria più ridotte rispetto a quelle della F10. Più simile a quella della McLaren invece la soluzione adottata per gli scarichi, che sono piuttosto alti, anche se sfogano in una zona più avanzata se paragonata a quella della MP4-25. “Quest'anno le vetture sembrano essere un po' più diverse tra loro rispetto al passato, ma noi per ora siamo soddisfatti della nostra” ha detto il capo progetto Mark Smith, ingegnere che vanta già un passato positivo in Jordan, Benetton, Renault e Red Bull. “Tutti gli hanno vediamo delle soluzioni interessanti sulle monoposto degli altri, ma quello che è importante capire è se siano adattabili o meno alla tua. Ho solo guardato le foto, ma non penso di essermi perso nulla di significativo. Noi ora siamo concentrati solo sui test di Jerez per capire il nostro potenziale”. Da domani infatti si comincia a fare sul serio, con quattro giorni di test sul tracciato spagnolo, in cui si alterneranno i due piloti titolari Adrian Sutil e Vitantonio Liuzzi, e quello di riserva Paul Di Resta.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Vitantonio Liuzzi , Adrian Sutil
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag formula 1, piloti