Sainz: "Pericoloso dire che terremo dietro le Red Bull"

Carlos in un certo senso ritratta quello che aveva detto alcune settimane fa, ma crede nella Toro Rosso

Qualche settimana fa Carlos Sainz Jr si era sbilanciato abbastanza sulle possibilità della Toro Rosso di stare davanti alla Red Bull nella stagione 2016. In un evento con i media andato in scena oggi in Spagna il figlio d'arte spagnolo ha però in parte ritrattato la cosa, dicendo che dichiarazioni di questo tipo potrebbero innescare un meccanismo pericoloso.

"Non penso che avremo una vettura migliore della Red Bull. Credere questo sarebbe una trappola pericolosa, anche se i dati che arrivano da Faenza e dicono che dovremmo fare un passo avanti" ha detto Sainz Jr.

Carlos però non si è nascosto quando ha ammesso che dalla factory Toro Rosso arrivano informazioni positive sul potenziale della STR11: "Dal punto di vista aerodinamico non c'è molto spazio per lavorare, ma il motore Ferrari è più potente, quindi vedremo dove saremo in Australia".

Infine, ha argomentato i motivi per cui crede che comunque sia difficile stare davanti alle Red Bull, nonostante una power unit più potente (a Milton Keynes avranno ancora i Renault rebrandizzati Tag Heuer): "Dobbiamo ricordare che il nostro budget è più ridotto e che noi piloti siamo più giovani. Non è giusto quindi aspettarsi che stiamo davanti a loro. Se saremo tra i primi 10 o tra i primi 12 lo vedremo".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Carlos Sainz
Team Toro Rosso
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag formula 1