Ecclestone tratta il Patto con Mercedes

Ecclestone tratta il Patto con Mercedes

Bernie alla tedesca Bild ha fatto sapere che c'è già un accordo all'80% con la Casa di Stoccarda

L'assenza di Ross Brawn al muretto dei box del team Petronas Mercedes F1 ha scatenato una ridda di ipotesi. Pochi credono alla malattia del team principal e molti sostengono che l'ingegnerone inglese sia impegnato a dipanare la matassa del rinnovo del Patto della Concordia. La Casa della Stella a tre punte è l'unica che non ha ancora raggiunto un accordo economico con la CVC che detiene i diritti della Formula 1, dopo che i tedeschi sono entrati in rotta di collisione con Bernie Ecclestone. Mister E ha trattato con i guanti bianchi Ferrari e Red Bull Racing, ha raggiunto un'intesa con la McLaren, ma ha sempre chiuso la porta in faccia alla Mercedes con proposte economiche ritenute insultanti per il blasone del Costruttore, tanto che i vertici di Stoccarda avrebbero anche valutato l'ipotesi di lasciare il Circus. La F.1 ha bisogno della Mercedes, quanto la Mercedes della F.1. E mentre il Gp di Spagna si disputa a Barcellona, altrove sono in corso febbrili trattative per ricomporre una vertenza che dovrebbe arrivare alla chiusura la prossima settimana. Proprio Ecclestone ha rilasciato una dichiarazione alla tedesca Bild per ammettere che le trattative sono arrivate a buon punto: ci sarebbe già un accordo sull'80% dei punti e vanno rivisti ancora alcuni dettagli. Insomma, si sarebbe aperto uno spiraglio importante, tanto più che Bernie vorrebbe ufficializzare la nascita della nuova F.1 nel prossimo week end, durante il Gp di Monaco. I bene informati scommettono che il Patto potrebbe cambiare nome: non più della Concordia, ma Patto del Principato...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Articolo di tipo Ultime notizie