Alonso crede nella Ferrari da mondiale

Alonso crede nella Ferrari da mondiale

Lo spagnolo è convinto che la F10 non abbia ancora dato il meglio

Alla Ferrari sono soddisfatti del secondo posto finale di Fernando Alonso: oggi le Red Bull sembravano imbattibili e il fatto che lo spagnolo sia riuscito a classificarsi davanti alla RB6 di Vettel non può che caricare la squadra del Cavallino che esce da un momento di tensione per la questione motori che pare brillantemete risolta. La F10 dotata dell'F-Duct doveva lanciare Fernando nella lotta per la vittoria, ma la netta superiorità della Red Bull ha limitato le aspettative degli uomini del Cavallino. L'uscita di strada di Hamilton nel finale e i guai ai freni di Vettel hanno facilitato il compito di Fernando che però guarda al futuro con grande determinazione: “Sono felice per questo secondo posto ottenuto davanti ai miei tifosi: sono contento per loro ma, soprattutto, per la squadra che ha lavorato tanto durante il weekend senza commettere errori. E’ vero che il risultato è giunto in maniera inaspettata ma queste sono le corse. Sapevamo che ci attendeva un Gran Premio difficile perché su circuiti come questo non abbiamo ancora sufficiente carico aerodinamico per poter lottare per la pole position e per la vittoria, anche se le gare sono molto lunghe e oggi ne abbiamo avuto un’ulteriore conferma. In circostanze come questa dobbiamo cercare di attaccare e di sfruttare tutte le opportunità. Il nostro punto forte sembra essere la gestione delle gomme, che alla fine della gara erano in condizioni migliori rispetto a quelle dei nostri avversari. Dobbiamo migliorare il livello della nostra prestazione ma abbiamo il potenziale per vincere il mondiale. Il sistema di gestione dell’ala posteriore soffiata ha funzionato bene ma è ancora in fase sperimentale: forse in Turchia ne avremo una versione evoluta. Ora andiamo a Monte Carlo, un Gran Premio speciale che tutti vogliono aggiudicarsi. Assetto e gomme saranno differenti da quelli di questa gara e vedremo come saremo rispetto agli altri. Dopo alcune gare difficili sono tornato sul podio e sono secondo a tre punti di ritardo dal leader della classifica: il campionato è ancora lungo ma questo, lo ripeto, è un bel risultato.” Obiettiva e lucida l'analisi di Stefano Domenicali: “Il nostro obiettivo oggi era quello di massimizzare il pacchetto a disposizione e possiamo dire di esserci riusciti. Fernando ha fatto una gara straordinaria, gestendo la macchina e le gomme nella maniera migliore e questo secondo posto è la ricompensa del tanto lavoro svolto insieme alla squadra. Felipe ha effettuato un’ottima partenza ed è rimasto sempre in lotta con Button e Schumacher in una gara che è stata comunque difficile per lui: dobbiamo capire come fare in modo che la sua macchina riesca a far lavorare meglio le gomme. Tutto sommato dobbiamo essere soddisfatti di questo risultato, considerata la situazione in termini di differenza di prestazione rispetto ad alcuni dei nostri avversari. Peraltro, come sappiamo bene, le gare sono lunghe e difficili e finiscono solamente alla bandiera a scacchi. Dobbiamo continuare a lavorare sulla prestazione perché alcuni dei nostri avversari hanno dimostrato di aver fatto un passo avanti più grande del nostro.”

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Piloti Fernando Alonso
Articolo di tipo Ultime notizie