Dakar, una doppia foratura costa la leadership a Loeb

Il francese della Peugeot è stato attardato anche da un problema con l'acceleratore, ma non si arrende

Aver già vinto tre tappe non ha messo Sebastien Loeb al riparo dagli inconvenienti che sono sempre dietro l'angolo in una gara dura come la Dakar. Il nove volte campione del mondo rally lo ha capito bene nella sesta tappa, nella quale ha visto andare in fumo un margine di oltre otto minuti nei confronti della Peugeot 2008 DKR gemella di Stephane Peterhansel.

Loeb ha dovuto fare i conti con la bellezza di due forature e con un problema all'acceleratore, quindi ora si ritrova 27 secondi alle spalle di "Mister Dakar". A raccontarlo a fine tappa è stato lo stesso pilota francese.

"Ho avuto una prima foratura, poi ho dovuto fare quasi 80 km con l'acceleratore bloccato al massimo, quindi ho dovuto gestirlo con un interruttore. E' stato davvero complicato guidare così" ha detto Loeb. "Infine, ho patito un'altra foratura e abbiamo dovuto sostituire una seconda gomma. Quindi è stata una giornata complicata e spero che possa andare meglio nei prossimi giorni" ha aggiunto.

E' chiaro però che Sebastien non ha intenzione di arrendersi qui: "Abbiamo perso il primo posto, ok. Ma la strada è ancora lunga prima della fine. Sono sicuro che risolveremo i nostri problemi e le cose andranno meglio".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Dakar
Evento Dakar
Sub-evento Stage 6: Uyuni - Uyuni
Piloti Sébastien Loeb
Team Peugeot Sport
Articolo di tipo Intervista
Tag auto, dakar, loeb, peugeot